Lifting delle cosce

LIFTING DELLE COSCE

L’intervento di lifting delle cosce è volto all’asportazione della cute e del grasso in eccesso localizzato a livello della regione interna delle cosce, al fine di migliorarne il profilo e conferire loro un aspetto di maggiore tonicità. Generalmente le cicatrici sono limitate alle pieghe inguinali (fig. A e B), ma in alcuni casi potrebbe rendersi opportuno estenderle lungo la faccia mediale delle cosce (fig. C e D) o posteriormente verso i glutei (fig. E e F).

Schermata 2013-09-19 alle 22.35.29

MODALITA’ E DURATA DELL’INTERVENTO

L’intervento viene eseguito in anestesia generale e ha una durata fra le 2 e le 4 ore.

Si esegue un’escissione a losanga a livello della regione inguinale delle cosce a rimuovere l’eccesso cutaneo, in certi casi associata ad un’escissione verticale sulla faccia interna, di lunghezza variabile a seconda dell’entità dell’eccesso tissutale. Nel caso in cui il pannicolo adiposo abbia uno spessore troppo abbondante, al lifting può associarsi la lipoaspirazione. In certi casi liposuzione può essere anche utilizzata per limitare il più possibile la lunghezza delle cicatrici, assottigliando il sottocute e rendendo così più agevole ed efficace il sollevamento e la distensione della pelle.

I margini inferiori delle incisioni vengono ancorati profondamente a strutture anatomiche fisse, per limitarne la successiva discesa e quindi la conseguente visibilità della cicatrice.

Al termine dell’intervento possono essere inseriti dei drenaggi, generalmente vengono rimossi dopo 12-36 ore, e una medicazione elasto-compressiva.

DECORSO POST-OPERATORIO

Il dolore post-operatorio è di norma controllabile con blandi analgesici. Al momento della rimozione dei drenaggi aspirativi, viene tolta anche la medicazione elasto-compressiva e sostituita con una guaina elastica, che dovrà essere indossata giorno e notte per almeno un mese. I punti di sutura vengono rimossi dopo 10-15 giorni, dopo i quali sarà possibile fare la doccia. Si raccomanda tuttavia di mantenere un’accurata igiene personale a livello genitale e anale per le prime 2 settimane dall’intervento. I lividi e il gonfiore post-operatorio regrediscono spontaneamente in 10-15 giorni. La sensibilità cutanea risulterà attenuata e tenderà a normalizzarsi progressivamente. Si consiglia di evitare sforzi e di divaricare le gambe nei primi giorni post-operatori, durante i quali la deambulazione è resa difficoltosa dal fastidio provocato dalle ferite chirurgiche e dalle medicazioni. Una volta rimossi i punti di sutura è possibile riprendere gradualmente l’attività lavorativa, per guidare l’automobile bisogna aspettare almeno 2 settimane, mentre per l’attività sportiva è bene attendere almeno un mese.

Questo sito utilizza cookie tecnici: se vuoi saperne di più o negarne il consenso clicca su maggiori informazioni. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso del cookie.
Maggiori Informazioni
Ok